iOS7: sempre più simile ad Android?

Tim Cook e la sua troupe al WWDC di ieri hanno presentato il nuovissimo e “rivoluzionario” (a detta di Apple) iOS7.
Sul web si sono subito diffuse tantissime immagini che mostrano i punti di contatto tra il nuovo OS della Mela e Android. In effetti sono innegabili alcune, molte, forse troppe somiglianze tra i due sistemi, soprattutto nella UI del nuovo iOS7.

Di seguito ho voluto riportare alcune di queste “somiglianze” che hanno fatto scoppiare una vera e propria baraonda sul web in queste ultime ore.
Ricordo però che con questo articolo non voglio accusare nessuno, tanto meno la Apple. Non prendete quindi troppo sul serio ciò che scrivo, la mia intenzione è quella di divertirvi e farvi sorridere soffermandomi su alcuni particolari di iOS7.

Partiamo dalla UI. Sul web girano molte voci sul fatto che Apple abbia spudoratamente copiato lo stile MiUi misto alla grafica Holo che si sta diffondendo a macchia d’olio su Android.
NDR: la ROM MiUi, si sa, si è da sempre “leggermente” ispirata alla grafica di iOS, quindi, chi ha copiato chi?

Screen-Shot-2013-06-10-at-11.25.09-AM-650x359

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

Passiamo ora ai cosiddetti Quick Toggles. Fino alla scorsa versione di iOS, chiunque desiderasse un Command Center che permettesse di raggiungere velocemente alcune impostazioni come la regolazione della luminosità e l’attivazione o disattivazione del WiFi, del Bluetooth, del 3G e quant’altro, doveva ricorrere al Jailbreak e all’amatissimo tweak SBSetting (o ad altre alternative sviluppate successivamente).
Con iOS7 basterà invece uno swipe dal basso per accedere a tutte queste funzioni, peraltro molto simili ai toggles presenti da sempre su Android.

BMbCyM4CcAAuglK

Anche per quanto riguarda le notifiche dalla Lock Screen possiamo trovare alcune somiglianze. Apple ha infatti (finalmente) implementato la possibilità di accede al centro notifiche (swipe dall’alto) anche nella lockscreen. Bisogna notare però che questa funzione è già presente in Android da due versioni.

a-vs-i7-650x271

Altra “novità” vantata da Apple è il nuovo aspetto di Safari: la barra di ricerca integrata in quella degli indirizzi e a scomparsa richiamabile con un semplice swipe dall’alto e la nuova navigazione tra le schede ora in 3D: tutte funzioni già implementate nel browser Chrome di casa Google rilasciato più di un anno fa.

iso-vs-android

Per non parlare del Multi-tasking. A detta di Apple questo cambiamento servirà a preservare batteria limitando la RAM usata dai processi attivi in background e non utilizzati. Altra novità è la navigazione tra le app in background: a scorrimento orizzontale e con la possibilità di vedere un’anteprima della schermata dell’app così come la si era lasciata precedentemente. Qui la diatriba si fonda non tanto sull’imitazione della grafica di Android Jelly Bean, quanto di quella della Sense di HTC.

iso-vs-android

Altro punto di contatto tra iOS7 e Android JB è l’applicazione Email. Con questo nuovo aggiornamento Apple ha implementato lo scorrimento sull’anteprima dell’e-mail per l’eliminazione e l’archiviazione e aggiunto l’opzione “More”. Queste funzioni si possono trovare già da tempo nell’applicazione Gmail di Android.

a-vs-i5-650x272

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

Per quanto riguarda il Calendario, Apple ha adottato uno stile minimalista, con rettangoli piatti (senza la “bombatura” che caratterizzava iOS) e con colori pastello, anche questo molto simile all’app calendario presente su Android.

a-vs-i3-650x273

Ora parliamo dei Navigation Drawers. Apple ha implementato questa funzione in applicazioni come Mail e iMessage. A detta di Tim Cook anche questa è una “novità“, sta di fatto che Google utilizza questo sistema di navigazione da tempo (come ad esempio su Google+).

iso-vs-android

L’ultima palese somiglianza che vi porto tra i due sistemi è la lockscreen. Apple ha eliminato il famoso “Slide-To-Unlock” che ha da sempre caratterizzato tutte le versioni di iOS rendendo la lockscreen un po’ più “Androideggiante“.

iso-vs-android

Ed io mi fermo qui. Ci sarebbero molte altre cose di cui parlare, come la nuovissima funzione AirDrop (NFC e WiFi Direct di Samsung non vi ricordano nulla?), Maps per Mac (mmm…e questo cos’è?), l’aggiornamento automatico delle app e gli sfondi 3D molto simili ai Live Wallpaper di Android, ma penso di aver dato già abbastanza spunti di riflessione per quanto riguarda questo argomento.
E voi che ne pensate? Se avete obiezioni, commenti o quant’altro commentate qua sotto!

Enjoy!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.