Microspugne per purificare l’acqua

Sono ultra-leggere, galleggiano sull’acqua inquinata e grazie alle loro proprietà magnetiche sono direzionabili a distanza: sono le spugne spazzine “intelligenti” che purificano le acque dalle sostanze inquinanti realizzate dai fisici dell’università di Roma Tor Vergata.

1370350220186_sp1

Queste spugne hanno le dimensioni di una moneta da 20 centesimi di euro ma sono molto più leggere poichè formate da nanotubi di carbonio.
Dagli esperimenti in laboratorio è risultato che queste spugnette sono in grado di assorbire una quantità d’olio pari a 150 volte il loro stesso peso. Ed oltre alle sostanze oleose, in laboratorio è risultato anche che siano in grado di assorbire alcune sostanze tossiche presenti nell’acqua.

A renderle “intelligenti” è la presenza all’interno dei nanotubi di un catalizzatore metallico, che conferisce loro spiccate proprietà magnetiche che possono essere sfruttate per guidare le spugne sulla superficie dell’acqua con un magnete fino a raggiungere le chiazze di olio.

”La spugna può essere pensata come una matassa formata da milioni e milioni di nanotubi intrecciati dove circa il 90% del suo volume è costituito dagli spazi vuoti tra i nanotubi stessi, il che le conferisce una straordinaria leggerezza” spiega il coordinatore del lavoro, Maurizio De Crescenzi. ”Grazie a questa sua particolare struttura – aggiunge – la spugna risulta super-idrofobica, dunque repelle completamente l’acqua, ma al tempo stesso è capace di assorbire efficacemente gli eventuali inquinanti disciolti in essa immagazzinandoli negli spazi vuoti”.

[banner]

Per rimuovere l’olio dalla spugna si deve semplicemente strizzarla o bruciarla. In entrambi i casi la spugna viene completamente rigenerata e può essere riutilizzata per un numero elevato di volte. Durante la combustione, infatti, soltanto l’olio viene eliminato mentre le parti della spugna in carbonio restano completamente inalterate.

Fonte: www.ansa.it

enjoy!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.