Da Zurigo un nanorobot come chirurgo

Proprio così. Uno studio portato avanti dall’Institute of Robotics and Intelligent Systems di Zurigo potrebbe rivoluzionare le modalità di esecuzione di interventi chirurgici in aree del corpo piuttosto delicate, come per esempio gli occhi.

Immagine

I ricercatori hanno messo a punto un sistema che permette di utilizzare un nanorobot, ovvero un robot dal diametro pari a 0,25 mm (circa quattro volte lo spessore di un capello) dotato di un piccolo ago retrattile, al posto dei normali interventi chirurgici invasivi.

Chiaramente un automa così piccolo non può essere equipaggiato con sensori per regolarne il movimento, ma gli scienziati di Zurigo hanno pensato a tutto. Gli spostamenti infatti vengono guidati tramite un sistema chiamato The OctoMag composto da campi elettromagnetici emessi da dispositivi posizionati all’esterno del corpo permettendo di manovrare con precisione il robot fino a raggiungere il punto desiderato.

Di seguito potete vedere un video che mostra l’automa in funzione in un modello di occhio umano.

[sz-youtube url=”http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=047k8LaEpds” /]

 

Enjoy!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.