Linux: è davvero necessaria la partizione di Swap? E a cosa serve?

Una domanda che affligge molto spesso gli utenti GNU/Linux, soprattutto i neofiti è: “È davvero necessario avere una partizione di Swap per installare Linux?”.
Per non parlare poi della seguente, ovvero “Quanto deve essere grande questa partizione?”.

In questo articolo vedrò quindi di fare un po’ di chiarezza sull’argomento e soprattutto vedere quando lo swap è effettivamente necessario.

Innanzitutto partiamo col dire che la memoria di un PC è chiaramente limitata, soprattutto la memoria RAM.
All’accensione del computer avremo molta di questa memoria libera, ma con l’utilizzo e la continua apertura di nuovi programmi, che siano il browser, un editor di testo o qualsiasi cosa, questa andrà man mano a riempirsi.

Schermata del 2015-03-18 17:45:06

E cosa succede quando la RAM si esaurisce?
Se apriamo tante applicazioni da riempire tutta la memoria a disposizione del PC semplicemente non riusciremo più ad aprirne altre. E nemmeno utilizzare quelle aperte, compromettendo il funzionamento della macchina.
In tali occasioni il controllo della situazione passa al Sistema Operativo stesso, che provvederà a liberare memoria “uccidendo” alcuni programmi (o processi) in esecuzione. Lo fa però con discrezione, interrompendo prima di tutto i processi “lato utente”, cercando quanto meno di preservare il funzionamento del computer.

La Swap non è altro che una parte della memoria fisica del PC (una partizione dell’hard disk) che in qualche modo permette di “espandere” la memoria RAM.

C’è però un piccolo svantaggio. La scrittura sul disco rigido infatti è molto più lenta rispetto alla scrittura sulla memoria RAM. Questo porterà chiaramente ad una diminuzione delle prestazioni del sistema, ma l’uso della Swap è qualcosa che in certi casi potrebbe salvarvi la vita.

In sostanza il Sistema Operativo, nel momento in cui viene superata una certa percentuale di RAM utilizzata, se trova la partizione di Swap inizierà a memorizzare dati anche lì, evitando la perdita di informazioni e la necessità di chiudere qualche applicazione per poter continuare ad utilizzare il proprio PC.

Ma quando è necessario avere una partizione di Swap? E quanto deve essere grande?
Come avrete capito l’utilizzo di questa partizione è fortemente consigliato sui dispositivi con scarsa memoria RAM e dipende tutto dall’uso che facciamo del PC.
Generalmente si cerca di seguire questo schema:

  • 1GB di RAM o meno -> Swap della stessa dimensione della RAM
  • 2-4GB di RAM -> Swap pari alla metà della RAM
  • Più di 4GB di RAM -> 2GB di Swap

Tengo a precisare che questi valori sono la dimensione minima consigliata, ma potete creare una partizione di Swap molto più grande: chiaramente non verrà sfruttata, quindi sarebbe tutto spazio su disco perso per poter memorizzare i vostri file.

Enjoy!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.